La Maison Braschi rende omaggio alla Russia con la sua nuova collezione

Il 1976 fu un anni molto importante per la Maison Braschi: infatti, la Sig.ra Kate Anna, moglie del fondatore Lorenzo Braschi, rimase fortemente influenzata da The Glory of the Russian Costume Exhibition al MET di New York e da allora rappresenta l’espressione più significativa della casa di moda: un forte connubio tra atmosfere tipiche dell’aristocrazia russa e panorami moderni e visionari newyorchesi.

Nella collezione Autunno Inverno 2018-19 Braschi disegna una donna che rende omaggio la Russia con uno stile sofisticato ed aristocratico e lo sguardo proiettato al futuro. Le nuove zarine della maison interpretano la cultura, lo stile e il modo di vivere russo in maniera preziosa, rileggendo la bellezza che scaturisce da una memoria fastosa e intellettualmente forte.

Il dailywear ne rispecchia il temperamento concentrandosi intorno al colore, must della maison, che è quello della terra, il marrone, intenso e ricco di sfumature: i suoi toni cremosi interpretano i bikers in visone NAFA e coccodrillo; soddisfano le silhouette di cappotti con lavorazioni patchwork in martora e lince NAFA; deliziano i bomber e le mantelle in volpe, scaldate da sciarpe e cappelli.

Dress to colour: la tinta è protagonista dell’ispirazione sport couture e ne diventa la struttura passepartout declinandosi in 12 differenti sfumature di visone NAFA per intarsi e iconici pattern paisley che si incontrano sui parka, sui lunghi gilet e sui cappotti corti. Fourrures a piede libero che scendono dalle altitudini delle montagne per arrivare in città. Sempre perfette.

I ricami tradizionali di fiori balcanici e rose ordiscono trame sofisticate sviluppandosi con lavorazioni a intarsio in visoni e swakara, illuminando lunghi cappotti redingote, bomber over, giacche a doppio petto e gilet con bordature in volpe, da portare ad effetto con gonne in vinile. Il guardaroba per la sera è illuminato, il dress code pure.

Una collezione davvero glamour che mette in risalto tutta la capacità e la forza creativa del nuovo corso della Maison Braschi, guidata da Maurizio Braschi, foglio del fondatore e della signora Kate Anna.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *