La Vendemmia di Roma 2018: ecco come e dove si svolgerà

La Vendemmia a Roma

Coniugare il piacere del lusso a quello del vino di qualità, viene quasi naturale. Per farlo nel modo migliore non resta che partecipare a “La Vendemmia di Roma 2018” dal 15 al 20 ottobre, occasione in cui la città metterà a disposizione i suoi angoli più belli, di nicchia.

Una seconda edizione che si è aperta con un’anteprima stampa nella Global Blue Vip Lounge di Piazza di Spagna. La manifestazione è organizzata da KRT e prende spunto dal format omonimo di Parigi e Milano. L’obiettivo è quello di unire le boutique del lusso e i vini più prestigiosi al mondo, dando l’occasione di conoscere entrambi più a fondo. Sarà possibile quindi fare delle degustazioni di livello in oltre 60 ambienti, oltre ad alcune cantine indipendenti che apriranno le porte ai visitatori solo per questa occasione.

Visto il successo della precedente edizione, in cui sono state registrate ben 8 mila presenze con ingressi record dai volumi imponenti, come Gucci che ha registrato 1400 ingressi e Hermès con oltre 1000 clienti, per la nuova edizione le adesioni sono state ancora maggiori da parte delle boutique.

Amoruso Manzari con un discorso sintetico e mirato ha spiegato l’obiettivo della manifestazione: “Grazie alla collaborazione con l’Associazione di Via Condotti e il Montenapoleone District, “La Vendemmia” torna a Roma bigger & better coinvolgendo questa volta ben 5 aree territoriali, con l’intento di soddisfare le esigenze di visitatori italiani e stranieri nell’ambito di moda, cultura e lusso, e permettere loro di vivere da vicino e conoscere meglio una parte rilevante del nostro made in Italy di eccellenza. Per questa nuova edizione l’iniziativa si diramerà infatti, oltre che in Via Condotti e Piazza di Spagna, anche in Via Borgognona, Largo Goldoni e Piazza San Lorenzo in Lucina, con le Boutique associate, i ristoranti e gli hotel di lusso della città che regaleranno agli ospiti un susseguirsi di esclusive esperienze enogastronomiche e culturali”.

Un’occasione da cogliere al volo dato che verranno aperti alcuni palazzi privati per visite private ed esclusive, così come sarà possibile accedere alle cantine vinicole appartenenti ai proprietari delle dimore storiche per degustazioni personalizzate, luoghi ricchi di storia personale, oltre che siti di produzione enologica. Ad essere coinvolto quest’anno anche il Comitato Grandi Cru d’Italia. La Global Blue Italia, ha pensato di coinvolgere i suoi ospiti con una esperienza multisensoriale unica chiamata “D-Table Wine Experience”: “Si combineranno i sapori eccellenti dei vini della cantina Tramin e l’innovazione tecnologica garantita dal D-Table, il tavolo interattivo realizzato dal designer Danilo Cascella – spiega Antonella Bertossi, Partner Relationships & Marketing Manager di Global Blue. I nostri ospiti, mentre staranno gustando un calice di vino, potranno contemporaneamente esplorare, grazie al multitouch, le cantine e i vigneti Tramin”.

In questi giorni sarà possibile quindi recarsi in alcune boutique, ristoranti gourmet, palazzi storici o ancora hotel di lusso e vivere di persona l’atmosfera di “La Vendemmia di Roma”. I brand partecipanti omaggeranno gli invitati con servizi ad personam. Ovviamente gli ingressi sono validi solo su invito personale ricevuto.

La Vendemmia di Roma è preceduta di qualche giorno da “La Vendemmia di Montenapoleone”, come abbiamo visto anche nel numero di Ottobre di Lusso Style. Tra le centodieci boutique del quadrilatero quest’anno, per la prima volta, ha partecipato anche Baldinini, trasformata per l’occasione in una cantina davvero chic ospitando i  i vini della Tenuta Mara. Tra collezioni di scarpe, rinomate per la loro bellezza e comodità in tutto il mondo, è stato possibile partecipare ad un aperitivo esclusivo sotto la guida del noto sommelier Davide Marino.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *