Le differenze tra mountain bike, bici da corsa e MBX

Se si ha in mente di acquistare una mountain bike, è bene tenere presente che le sue caratteristiche saranno molto diverse da quelle di una bici da corsa e anche da quelle di una MBX.

Per sapere come scegliere la mountain bike  si deve pensare all’utilizzo che si ha intenzione di farne: solo partendo da questo presupposto si può identificare il tipo di telaio migliore, in carbonio o in alluminio, e trovare le ruote con le dimensioni più adatte. Tra gli altri fattori che devono essere presi in considerazione ci sono la larghezza degli pneumatici, la taglia del mezzo, il numero di pignoni e di corone e i freni, che ormai nella maggior parte dei casi sono a disco meccanici, ma che possono essere anche a disco idraulici o v-brake a pattino.

Le mtb front e full

Mentre una bici da corsa si caratterizza per ruote molto più sottili e per una conformazione orientata alla massima aerodinamicità, una mountain bike e una MBX sono progettate per far fronte alle peculiarità dei tracciati in cui dovranno essere usate. Le mtb, in particolare, possono essere front o full, a seconda che siano munite di una forcella ammortizzata unicamente sul davanti o che la forcella ammortizzata anteriore sia abbinata allo Shock, l’ammortizzatore posteriore il cui funzionamento è dovuto ad alcuni snodi del telaio. Le forcelle possono essere ad aria o a molla sia sull’anteriore che sul posteriore: in genere quelle ad aria possono essere regolate o bloccate e sono più fluide, mentre quelle a molla sono un po’ più pesanti. Come è facile intuire, il costo di una front è inferiore a quello di una full, mentre per ciò che riguarda gli ammortizzatori a parità di modello quelli a molla sono più convenienti di quelli ad aria.

Quale bici comprare?

Le bici da corsa sono adatte alla pista e ai velodromi, oltre che alle strade in asfalto, mentre le altre tipologie sono raccomandate per i tracciati extra-urbani. Entrando più nel dettaglio, una mtb front è adatta a strade bianche o sterrate che presentano discese e salite di lieve entità, mentre una full è da preferire in vista di sentieri di montagna ad alto tasso tecnico. Le full possono essere equipaggiate con sospensioni ad aria bloccabili che, in molti casi, assicurano gli stessi effetti delle front, che hanno il pregio di disperdere in misura minore la forza che viene trasmessa ai pedali.

Anche la taglia è un aspetto che si deve valutare nella prospettiva di un acquisto. Il rapporto tra taglia e altezza della persona destinata a salire in sella è molto importante: in linea di massima una S è consigliata a un soggetto che non supera il metro e 68; una M a un soggetto che non supera il metro e 78; una L a un soggetto che non supera il metro e 88; una XL a un soggetto che non supera il metro e 96; una XXL a un soggetto che è più alto di 1 metro e 96.

Infine, le dimensioni delle ruote: le più diffuse in questo momento sono quelle da 27.5 pollici, anche se i modelli da 26 hanno contribuito a scrivere la storia della mountain bike. Le ruote da 29 pollici, tuttavia, sembrano rappresentare il futuro.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *