Lo smartphone su un’isola deserta: è ciò che non può mancare!

0
103
smartphone
Foto di Pexels da Pixabay

Lo smartphone è sempre più il nostro più fedele compagno di vita. Non ne possiamo più fare a meno: dal lavoro alla vita privata, è uno strumento che più di ogni altro ci consente di stare bene con noi stessi e di avere a portata di mano tutto l’indispensabile.

Il compagno da portare su un’isola deserta? Lo smartphone!

A confermarlo, arriva una ricerca di SpeedVacanze.it, il tour operator specializzato in viaggi per single e di gruppo, che ha condotto un’indagine intervistando un campione di 2 mila persone chiedendo loro – ammettendo le risposte multiple – quali sono le cose a cui non rinuncerebbero mai nel caso di doversi ritrovare improvvisamente su un’isola deserta. E indovinate un po’ qual è stata la risposta più gettonata?

A conquistare il record assoluto è stato lo smartphone: il 100% del campione lo porterebbe con sé. “Sia per il campione femminile che per quello maschile è risultato dunque essenziale l’aspetto legato alle relazioni sociali. Le esperienze che si vivono quotidianamente -anche le più estreme- si caricano di ulteriore valore nel momento in cui vengono condivise ed oggi è quasi impossibile non condividerle se non attraverso uno smartphone“, commenta Giuseppe Gambardella, ideatore di SpeedVacanze.it.

Per tutti il comune denominatore rimane dunque il canale smartphone. Ed è anche vero che proprio attraverso i telefonini il comparto dei viaggi sta vivendo un particolare momento di boom. Gli acquisti via smartphone crescono infatti del 73% superando quest’anno i 6,5 miliardi di euro. I dati emergono dalla fotografia del mercato del commercio elettronico scattata da SpeedVacanze.it.

Le donne puntano alla bellezza, gli uomini allo… sport

Oltre agli smartphone -tornando all’isola deserta- il 74% del campione femminile non rinuncerebbe ai prodotti di bellezza: dalle creme corpo ai trucchi ed ai prodotti per capelli, passando per -soprattutto- l’indispensabile specchietto. Il 53% non rinuncerebbe invece ad un libro.

L’uomo invece non sta mai fermo: è sempre in continuo  movimento, ha bisogno di fare cose pratiche ed ha una spiccata passione per il calcio: il 71% degli uomini in situazioni come questa non mai rinuncerebbe ad un pallone, un semplice oggetto che è in grado di tenere impegnati gli uomini per ore ed ore, permettendo loro di dare anche libero sfogo alla fantasia di essere per un po’ il loro idolo calcistico.