Maria Renata Leto: il mio personal lusso

Da quando tengo questa piccola rubrica su Lusso Style, mi sono accorta di essere diventata quasi maniacale nel raccogliere notizie e sensazioni da condividere con voi lettori!

Vi confesso che non è facilissimo, perché alla gioia di voler raccontarvi molto di quello che faccio, corrisponde un ugual desiderio di tenere solamente per me e pochi altri una parte della mia vita. Mi ricordo che quando iniziai questa avventura, anzi quando tutto era ancora in embrione, sfrecciavo su una bellissima macchina cabriolet vintage di una mia cara amica lungo il meraviglioso lago di Vico. Era un sabato, pieno di sole, lo ricordo come fosse ieri, e avevo coinvolto la mia cara amica londinese Isabelle in visita a Viterbo, ad andare a visitare la bellissima mostra di fiori Floracult, che le sorelle Fendi organizzano puntualmente ogni primavera, anzi direi che è un appuntamento che segna l’inizio delle più belle fioriture stagionali. Insomma, ritornando a noi, le raccontavo che ero in procinto di aprire un mio blog, di iniziare una collaborazione con Scad University, che avrei dovuto cominciare a condividere il mio modo di vivere, le mie tante attività, le mie foto, i miei stati d’animo, i miei gusti in “mondo visione”. Ricordo ancora il suo sguardo basito! Al suo stupore iniziale seguì un’euforia contagiosa! Convenimmo che avrei potuto dare tanti spunti a persone meno fantasiose su come gestire con uno spirito più leggero la casa o apparecchiare una mise en place perfetta semplicemente aggiungendo un fiore fresco e qualche piccola accortezza. E così sono partita, un po’ alla cieca. Ho cominciato a raccogliere in un archivio i molti scatti della mia frenetica quotidianità, li ho divisi tutti per stagioni e colori e ho cominciato a pubblicare…

Il mio senso del lusso

Riguardando le tante immagini sorrido e mi ricordo lo stupore iniziale di quando mi chiesero di scrivere un articolo su una rivista che di lusso avrebbe parlato… Cosa c’entro io con il lusso subito mi venne da pensare! Ed invece oggi sono giunta alla conclusione che il lusso non è solamente il possedere la più costosa delle macchine o una Birkin in coccodrillo con su le proprie iniziali stampate. Il lusso, ma quello vero, per me è un insieme di tante piccole cose. Come ho più volte detto, il concetto di lusso è del tutto personale, varia a seconda dell’età e, soprattutto, dell’educazione ricevuta. Recentemente ho trascorso qualche giorno a Londra, ma quanto è bella in primavera! Adoro perdermi tra le sue stradine tutte in fiore, sbirciare la sera dentro le deliziose Town House tra Kensinghton e Notting Hill, fotografare quei piccoli portoncini colorati adornati da alberelli di bosso perfettamente potato. Il mio parco preferito è sicuramente Holland Park. A due passi da High Street Kensinghton: è frequentato esclusivamente dai residenti. Quando mio figlio Ruggero era piccolo trascorrevamo moltissimo tempo a Londra insieme subito finita la scuola. Avevo trovato una carinissima tovaglia a quadretti color lavanda e dopo aver comprato i migliori sandwich del mondo da Waitrose, correvamo a stenderci sotto i ciliegi in fiore vicino la meravigliosa voliera in stile Vittoriano. Ruggero giocava nel playground con altri bambini ed io sognavo di poter rimanere lì per sempre! Mi trovavo lì nei giorni scorsi proprio quando la principessa Kate ha partorito e la città era in festa! Sono da sempre un’ammiratrice sfegatata della Regina Elisabetta, tanto da avere creato su Pinterest una bacheca interamente a lei dedicata! Ma devo ammettere che trovo adorabile anche questa giovanissima Royal Family! La foto della piccola principessa Charlotte che salutava con la sua piccola manina i fotografi prima di entrare nella Lindo Wing, l’ala privata dell’ospedale, a conoscere il fratellino appena nato mi ha sciolto il cuore! Lunga vita alla Regina, come i suoi sudditi amano dire, ma la giovane e glamour famigliola che le succederà sarà sicuramente altrettanto irresistibile! Altro indirizzo imperdibile se parliamo di famiglia reale inglese è ad Elizabeth Street l’imperdibile negozio di Philip Treacy. Più che cappelli deliziose sculture in feltro o rafia, e secondo le stagioni, fiori o piume… in una sola parola incantevoli!

Londra, città very cool

A proposito di lusso, Londra è in questo momento una delle città che meglio sintetizza questo concetto e devo dire con estrema eleganza. Sloane Road è un susseguirsi di vetrine stupende da togliere il fiato prima fra tutte quelle del mio mega store preferito, Harvey & Nichols da sempre frequentato da chi veramente conta in città. Io adoro prendere High Tea da Fortnum & Mason. Sicuramente turistico, ma i loro scones sono veramente imbattibili e se siete fortunati come me, potreste incontrare la mitica India Hicks con suo fratello Asheley, uno degli architetti inglesi più in voga del momento nonché cugini del principe Charles! Non manco mai di andare almeno una volta a cena da Annabel’s a Mayfair con tutte le mie amiche “locali” una vera istituzione! Vi ho raccontato tutto questo per arrivare al punto che il lusso è anche questo per me! Il saper distinguere, il saper scegliere, il sapere di poter comprare tutto ciò che si desidera alla fine senza farlo, perché in fondo non ne abbiamo veramente bisogno. Considero lusso anche l’avere dei ricordi preziosi ed esclusivi, il poter tornare in una casa accogliente in compagnia di chi si ama veramente circondati dal bello che ognuno di noi è capace di creare! È il mio desiderio del mese? Uno stupendo safari in Africa, tramonti mozzafiato, albe in mongolfiera, alloggiando nel deserto del Kalahari con la stupenda organizzazione Uncharted Africa Safari & Co. Credetemi, lusso ed eleganza mixati alla perfezione!

mondo, anche se per adesso siamo partiti da Roma. Insomma una piccola guida per turisti esigenti che vorranno provare un’esperienza unica, vivere una città in maniera non convenzionale, bere il miglior cappuccino e decorare una torta in maniera semplice ma allo stesso tempo strabiliante! Visitando la sezione Journey, potrete scoprire insieme a me artigiani, e negozi fuori dai tradizionali circuiti turistici. Ho cominciato con il segnalare un piccolo negozio strabiliante a due passi da piazza Navona, a Roma, che fa cappelli su misura stupendi. Fiori, nastri, piccole api su cloche e panama di ogni forma e colore. Assolutamente da non mancare! Paralumi d’eccezione invece allo Studio Antiquario Lampade a piazza Fontanella Borgese. Atmosfera vecchia Cina, bronzi, basi decò tutte con meravigliosi paralumi multicolor, realizzati interamente a mano con sari antichi, carissimi, ma… non siamo qui per parlare di lusso?

E poi nella sezione Simply Maria Renata, tante foto suddivise per stagionalità, sulle mie tavole, composizioni e decor. Una pagina colorata, affascinante dove poter prendere tantissimi spunti green e non solo. 

Il pic nic con Maria Renata

A proposito di ricevere, il mese scorso vi avevo anticipato che avrei fatto un pic nic di primavera per tutte le mie amiche… È stato un successo! Un lungo runner di iuta steso sotto i tigli secolari, piatti antichi in porcellana tutti diversi tra loro, e così i bicchieri, tanti, diversi in cristallo e vetro colorato. I cesti pieni di quiche, paninetti con porchetta e panne cotte salate, si alternavano ad alzatine con ciuffi di insalate colorate, piccoli carciofi e fiori di stagione! Il must? Tante coroncine di fiori freschi che hanno fatto scatenare tutte le presenti in selfie memorabili! Questo e molto altro ancora sul mio nuovo sito mariarenataleto.com.

A cura di Maria Renata Leto

Tratto da Lusso Style di Maggio 2018 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *