,

Martini Light illumina la nuova lounge Alitalia di Fiumicino

La rivoluzione di Alitalia è iniziata e si punta con decisione ad alzare l’asticella della qualità dei servizi. Davvero bella è la nuova lounge dell’Aeroporto Internazionale di Fiumicino dove ad illuminare l’ambiente è stato scelto il brand Martini Light.

Inaugurata il 30 maggio 2016, la lounge di Alitalia è stata interamente rinnovata nello stile per rappresentare un nuovo concept di ospitalità all’insegna dell’eccellenza e del made in Italy, con l’introduzione di un esclusivo servizio di live cooking.

Casa Alitalia non è solo un luogo di relax in attesa del volo, ma una vera e propria espressione dei valori italiani che Martini Light ha avuto cura di valorizzare con la progettazione illuminotecnica. Per questa realizzazione è stato utilizzato il prodotto Arkedo ad incasso arretrato 23W e 9W. La famiglia Arkedo si compone di una gamma elevata di incassi dalle elevate prestazioni, la cui caratteristica è creare luce che conquista lo spazio senza invaderlo; la soluzione in movimento che gioca con l’asimmetria dei fasci, la dinamicità del LED e un’altissima precisione delle ottiche, rendono Arkedo un prodotto d’avanguardia.  Il prodotto si presenta con un sistema dissipante in pressofusione di alluminio, ottiche in alluminio metallizzato, molle e staffe di fissaggio in acciaio, palpebra schermante per la versione orientabile in silicone nero. Il sensore termico è posizionato sopra il dissipatore che protegge il LED spegnendolo in caso di surriscaldamento.

Martini Light, azienda nata nel 1925, è sinonimo di eccellenza, creatività e saper fare, valori che guidano tutte le attività dell’azienda nei 5 ambiti in cui è specializzata: retail, hospitality, residential, office e urban. Grazie alle competenze acquisite e all’altissimo livello di ricerca, progettisti e lighting designers dei più importanti studi di architettura internazionali si affidano a Martini Light per studiare e realizzare soluzioni innovative per l’illuminazione di edifici e spazi urbani.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *