,

MoaCasa, a spasso tra moduli vintage e design

La casa, uno spazio abitativo di fondamentale importanza. Non tutti possono passarci all’interno molto tempo, ma come in ogni cosa conta la qualità del tempo trascorso. Ed è proprio per questo che nasce MoaCasa, attualmente alla sua 42esima edizione, cioè per rendere migliore la qualità dello stile di vita passato nelle proprie abitazioni. Fino al 1° novembre tre padiglioni della Nuova Fiera di Roma, accoglieranno i possibili acquirenti ed interessati dal settore.

Novità importanti

Tra le novità si potrà constatare la presenza di un arredamento modulare e dalle nuove linee. Per vivere in armonia con ogni ambiente della casa, l’arredo diventa quindi modulare: grazie al sapiente mix delle forme con i dettagli tipici di uno stile vintage, le pareti sono soluzioni componibili e polifunzionali. Armadi, librerie, mobili tv, cucine e strutture dividono lo spazio, trasformando l’ambiente in base alle esigenze e tendenze. L’impedimento strutturale diventa così di stimolo a soluzioni dal design contemporaneo: spazi di servizio e di passaggio, ambienti con doppie altezze, mansarde e sotto scale non rappresentano vincoli inusati ma opportunità. Trasformare la zona living o la camera da letto con strutture, librerie e scaffali, diventa un gioco, un contrasto di luci, ombre e colori. Particolarità delle pareti è l’essenza multitasking, quindi mille possibilità di intercambio, rinnovo e composizioni, giocando con scaffali a giorno, ante e contenitori per un uso variegato. Gli armadi sono usati pienamente in tutto il loro volume. Ogni spazio viene sfruttato. Le attrezzature interne standard giocano ricomponendosi secondo le necessità: cassettiere, porta pantaloni, porta cinture, porta scarpe, ripiani e barre appendiabiti con luce integrata.  Eleganti i dettagli in cuoio e tessuto come i tappetini per i cassetti e le scatole per i vani porta camicie.  Dal bagno alla cucina, dalla zona giorno alla zona notte, MoaCasa 2016 propone prodotti di qualità per tutti i gusti in grado di avvalersi di ogni spazio utilizzabile all’interno della casa. Dal classico al moderno, proposti nelle più variegate soluzioni, la fiera darà modo di scegliere tra i tantissimi materiali proposti.  Legni pregiati e intarsi fatti a mano sono espressione della tradizione dell’industria e dell’artigianato made in Italy, rappresentati da espositori della CNA, della Camera di Commercio di Roma e dell’Unioncamere Lazio.  “Una mostra di rilevanza nazionale che propone diverse soluzioni d’arredo, sempre all’insegna di alta qualità – comunica Massimo Prete, presidente di MOA Società Cooperativa –  migliaia di visitatori a ogni edizione hanno eletto MoaCasa come guida del comparto per idee proposte, progetti realizzati e, naturalmente, per la varietà di prodotti presentati. Sempre in linea con le ultime tendenze in fatto di arredamento e design”.

Tra classico e moderno

Questa volta il classicismo immortale del legno viene accostato a metalli e laccati, in un contrasto di materiali e stili che soddisfa ogni gusto. Il calore del legno si unisce al rigore di linee sobrie ed eleganti: l’atmosfera risulta così rilassata, ma moderna e pratica. Il rovere, rifinito con una lucidatura che ne esalta la naturale venatura, viene contrapposto a laccature opache e a tinte neutre. Anche in questa edizione, che anticipa le tendenze future, saranno presenti tavoli dalle forme più disparate. Ogni forma è il frutto di un armonico abbinamento tra il metallo bronzato delle basi e i piani in legno o ardesia a contrasto: il piedistallo scultoreo è formato da delicate lastre in metallo trattato, una griglia metallica che crea un gioco di luci e ombre. Un arredo al passo con i tempi, ma che non estirpa mai le radici con il passato. Permangono le scelte di tonalità calde ed avvolgenti, meglio se naturali. Il classico non passa infatti mai di moda ma cambia volto, mescolando elementi moderni a elementi tradizionali: un bel tavolo in legno antico si circonda così ad esempio di sedute imbottite in tessuto e poltrone di design colorate, in un sapiente mix tra passato e futuro. I colori pastello e neutri saranno ancora i protagonisti per le prossime stagioni, anche se il verde ha fatto già la sua storia ripresentandosi in più momenti in tantissime collezioni. Il tono preferito? Marcatamente in stile foresta e wild. Ottimo anche l’audace binomio del blu e arancio ruggine. La zona living, come è normale che sia, deve evocare un’atmosfera  polifunzionale per vivere insieme i momenti informali, moderna ed accogliente.  Quest’anno però la zona di incontro familiare subisce un cambiamento: tutto è mobile. Una sedia, un pouf o una lounge chair sono elementi di arredo ricercati che donano alla casa tocchi di design originale e con la comodità di poterli spostare dando nuove vesti alle stanze.  Combinando valore estetico e funzionale, il pouf dotato di maniglie rende difatti agevole lo spostamento. Bellissima la long chair dalla leggera struttura in metallo color bronzo che diventa lo spunto per una poltrona da conversazione elegante e discreta. Un nido privato e seducente, per abbandonarsi all’intimità di una lettura o all’ascolto di buona musica. Ruolo essenziale è giocato dagli specchi e da eleganti dettagli in cristallo. Ognuno di questi dettagli riproduce una possibilità di arredo pronta a soddisfare le aree di gusto più diverse. Cattura l’attenzione la specchiera formata da più superfici riflettenti che possono essere montate in diverse angolazioni, grazie a un particolare sistema di aggancio.

 

 

Tratto da Lusso Style di Ottobre 2016

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *