Nissan IMs, berlina sportiva di lusso del futuro

Nissan IMs

Nissan IMs, la visione della mobilità secondo la Casa giapponese

Una Nissan sportiva, elegante e intelligente. In occasione del Salone di Detrioit, la Casa giapponese ha presentato il concept IMs, “berlina sportiva di lusso”, con piattaforma e sistema propulsivo sviluppati nell’ambito della Nissan Intelligent Mobility.

Una rivoluzione in Casa Nissan. Infatti, le proporzioni sono più simili ad una berlina che ad un crossover e questo manifesta l’intenzione di creare un segmento a parte. La IMs è una vettura 100% elettrica in cui la batteria, collocata sotto la scocca, determina una maggiore altezza dell’abitacolo. Interni spaziosi grazie ad un passo maggiorato e una configurazione “2+1+2” dei posti a sedere. Sedili anteriori orientabili e una fila posteriore modulare, con divanetto a tre posti che si può trasformare in un comodo “Premier Seat” centrale, abbattendo i due sedili laterali che si trasformano in ampi braccioli. Insomma, Nissan viaggia verso una nuova concezione dell’auto.

Alfonso Albaisa, Senior Vice President Global Design di Nissan, ha dichiarato: “I progressi compiuti nelle tecnologie EV e nella guida autonoma hanno permesso ai nostri designer di rompere gli schemi delle vetture tradizionaliper crearne una completamente nuova. IMs sfida i limiti progettuali delle berline con un approccio che eleva lo status della categoria sia in termini di look che di funzionalità”.

Nissan IMs: design innovativo fuori e dentro

Il design, sia degli esterni, che degli interni di IMs è frutto delle innovative tecnologie di guida elettrica e autonoma sviluppate dalla Nissan Intelligent Mobility, IMs dispone inoltre delle tecnologie più avanzate in termini di sicurezza e sistemi virtuali di connettività, inserite in un contesto che rende omaggio al design giapponese, sospeso tra modernità e tradizione.

Le linee esterne del concept Nissan IMs esprimono un nuovo linguaggio di design delle “berline sportive di lusso” della Casa giapponese, che trasforma una vettura classica in un mix di appeal, carattere sportivo e aerodinamicità, in un connubio di qualità high-tech e stile nipponico. Il profilo esterno di IMs spicca per la semplicità delle linee orizzontali e verticali, più che per le superfici scolpite. La linea del tetto si ispira alla forma della luna: le barre longitudinali in alluminio spazzolato anodizzate e dorate ricordano l’anello luminoso visibile durante le eclissi. In modalità di guida autonoma i fari di IMs e i gruppi ottici posteriori diventano azzurri e la luce lampeggia continuamente al centro del frontale e in coda, per segnalare a pedoni e altri veicoli che è attiva la modalità di guida autonoma.

Per quanto riguarda gli interni designer di Nissan hanno cercato di immaginare come saranno gli spostamenti quotidiani in auto in un mondo caratterizzato dalla guida autonoma.Per esprimere tutta l’ariosità dell’abitacolo, hanno innanzitutto creato una barriera visiva tra la carrozzeria e le superfici vetrate. Per dare la priorità agli interni del veicolo, tutti i componenti del gruppo propulsore sono relegati sotto il pianale.

Propulsione elettrica e guida autonoma per il concept IMs: una dichiarazione di intenti

L’obiettivo di Nissan è introdurre i suoi nuovi concetti base per il futuro, soprattutto relativamente alla guida autonoma, visto che la propulsione elettrica lo è già da qualche anno.

La vettura è mossa da due motori elettrici, uno anteriore e uno posteriore, alimentati da una batteria da 115 kWh a ricarica rapida che eroga 489 CV (360 kW) di potenza e 800 Nm (590 lb-ft) di coppia, capace di competere con le berline sportive attualmente in commercio. Con un’autonomia stimata di 622 km con una sola carica, IMs garantisce percorrenze al pari di vetture mosse da motori a benzina.

Il propulsore adotta un sistema a trazione integrale ad alte prestazioni, che offre una distribuzione ottimale dei pesi fra anteriore e posteriore, per una spinta eccezionale e un’ottima tenuta di strada. Le sospensioni pneumatiche si adeguano alla situazione per garantire una guida fluida e un assetto piatto in curva.

Inoltre,  il concept IMs è equipaggiato con l’esclusivo sistema di connessione al mondo virtuale, denominato da Nissan Invisible-to-Visible, o I2V. Invisible-to-Visible è un’interfaccia 3D in cui mondo reale e virtuale convergono, una piattaforma sviluppata dall’azienda che consente agli occupanti di vedere quello che altrimenti rimarrebbe “nascosto”, rendendo la permanenza a bordo ancora più sicura, oltre che esaltante.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *