,

onefinestay: anche a Milano case di lusso come dimore turistiche

onefinestay, leader mondiale nell’ospitabilità di lusso, specializzato in affitti brevi in dimore private di pregio, ha ampliato la sua già ricca offerta grazie all’incorporazione in un’unica entità delle società Squarebreak e Travel Keys.

La nuova realtà permetterà di offrire alla clientela che è alla ricerca di un’ospitalità di lusso personalizzata, un livello di servizio a livello globale con un portfolio esteso fino a 10.000 case e ville in 180 destinazioni, che diventeranno 200 entro la fine del 2017.

onefinestay – afferma Javier Cedillo-Espin, CEO della società – è stato fondato a Londra nel 2009 con l’idea di affittare gli appartamenti di lusso privati quando i proprietari si trovano fuori casa. Stiamo procedendo con la nostra strategia di espansione in modo da anticipare le necessità dei viaggiatori leisure e business. Con questo nuovo passo atto a consolidare la nostra posizione di leadership, onefinestay ora ha una solida piattaforma che unisce l’eccellenza del brand, ad un’offerta vasta e integrata e una diffusione efficace. Siamo molto entusiasti dello sviluppo globale del nostro network”.

Pioniere dell’ospitalità di lusso in case private, onefinestay, di proprietà della catena AccorHotels, ha deciso di dirigere la propria espansione in particolare su Europa, U.S.A e Centro America, paesi nei quali già da ora offre sistemazioni che vanno dalle ville in riva all’oceano, chalet in montagna e tenute in campagna, senza dimenticare case e appartamenti raffinati situati nelle città più famose al mondo, dove sia i proprietari che gli ospiti possono ricevere un servizio su misura.

L’Italia, meta turistica di eccellenza, è uno dei mercati principali sui quali onefinestay si concentrerà nei prossimi mesi, in particolare sono previste aperture in città come Firenze, Venezia, Ischia, Capri e i laghi italiani.

Già presente a Roma con 70 residenze e più di 500 case in tutta Italia, onefinestay ha debuttato ufficialmente anche a Milano dove ha l’obiettivo di aprire 11 case boutique per il soggiorno di turisti italiani e internazionali. Alcuni esempi includono case vicino alla Basilica di Sant’Ambrogio, o di fronte alle Colonne di San Lorenzo, oppure non lontano dal Parco Sempione e dall’Arco della Pace, con una splendida vista sul panorama di Milano.

“Stiamo consolidando la nostra presenza anche in Italia. Milano è il primo passo per il nostro progetto di sviluppo nel Paese e siamo impegnati quotidianamente a sviluppare la nostra proposta in questo mercato per essere percepiti come il meglio che l’Italia ha da offrire” – commenta Javier Cedillo-Espin.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *