Porsche Cayenne ibrida plug-in: prestazioni e sostenibilità

Una Porsche Cayenne più ecologica? È quello che ci voleva ed infatti la Casa di Zuffenahusen propone ora la versione ibrida plug-in del suo SUV per eccellenza.

La nuova Porsche Cayenne ibrida plug-in, vanta un potente tre litri V6 da 340 CV, abbinato a un motore elettrico da 136 CV: la potenza complessiva generata dalla vettura è pari a 462 CV. Insomma, gli amanti del brand non avranno nulla di cui borbottare.

La coppia massima di 700 Nm è già disponibile appena al di sopra del regime minimo del motore: la strategia di coppia motrice non ha nulla da invidiare a quella della supercar 918 Spyder. La trazione ibrida plug-in della Cayenne consente di accelerare da 0 a 100 km/h in 5.0 secondi e di raggiungere una velocità massima di 253 km/h. La nuova Cayenne E-Hybrid percorre fino a 44 chilometri in modalità esclusivamente elettrica, raggiungendo una velocità di 135 km/h. Il consumo medio di carburante nel Nuovo Ciclo di Guida Europeo (NEDC), a seconda del treno di gomme utilizzato, è pari a 3,4 – 3,2 l/100 km, con un consumo di elettricità di 20,9 – 20,6 kWh/100 km.

La Cayenne E-Hybrid rappresenta la fase successiva dell’evoluzione di Porsche verso l’elettromobilità. Chi è al volante può continuare ad attingere alla spinta della coppia motrice sull’intera gamma dei regimi. Ciò migliora l’agilità della vettura e contribuisce a un’esperienza di guida di livello superiore. La disponibilità della spinta supplementare e la necessità di ricarica della batteria durante il viaggio dipendono dalla modalità di guida selezionata.

Nelle modalità prestazionali Sport e Sport Plus è praticamente possibile utilizzare l’intera energia della batteria per un’accelerazione. Nella modalità Sport, la batteria viene ricaricata quanto basta per una nuova spinta. Nella modalità Sport Plus, la batteria viene ricaricata il più rapidamente possibile. Le altre modalità di guida supportano la massima efficienza di guida.

Ricarica monitorata da app

La capacità del pacco batterie risulta notevolmente migliorata nella Cayenne E-Hybrid, così come l’autonomia di percorrenza in elettrico e le riserve di coppia: rispetto al modello precedente, la capacità è passata da 10,8 a 14,1 kWh, che corrisponde a un incremento del 30% circa. Il pacco batterie raffreddato a liquido, alloggiato sotto il piano di carico nella parte posteriore della vettura, è composto da otto moduli, ciascuno contenente 13 celle agli ioni di litio prismatiche. La batteria ad alto voltaggio viene ricaricata completamente nel giro di 7,8 ore mediante collegamento 230 Volt con 10 Ampere. Se invece del caricatore standard da 3,6 kilowatt vengono utilizzati il caricatore di bordo opzionale da 7,2 kilowatt e un collegamento 230 Volt con 32 Ampere, la batteria viene ricaricata in sole 2,3 ore. L’intero processo di ricarica può essere gestito e monitorato per mezzo del sistema Porsche Communication Management (PCM) e, da remoto, utilizzando la app Porsche Connect.

Il prezzo? Accettabile!

La nuova Porsche Cayenne E-Hybrid è ora disponibile in Italia a partire da 93.402 euro, inclusa IVA e dotazioni specifiche. Il lancio sul mercato europeo è previsto per fine maggio 2018. Insomma, chi vuole divertirsi al volante di una Porsche, ora lo può fare… strizzando anche un’occhio alla sostenibilità ambientale.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *