Porsche Panamera, ancora più lussuosa

Porsche ha presentato la nuova Panamera. Un vero evento Berlino dove la Casa tedesca ha messo in mostra la sua luxury car a quattro porte e quattro posti, destinata ad un pubblico estremamente esigente.


L’obiettivo della Porsche Panamera è stato sempre quello di offrire prestazioni sportive ad un confort da autentica berlina di gran classe. La seconda generazione Panamera diventa icona di performance fra le vetture di classe più elevata. Per questo, Porsche ha ha trasformato la vettura in una quattro porte progettata e rinnovata in ogni minimo dettaglio. Motori e cambi sono stati riprogettati, il telaio perfezionato, la logica dei comandi e dei display reinterpretata in modo avveniristico. La nuova Panamera, inoltre, offre l’asse posteriore sterzante, la compensazione attiva del rollio e le sospensioni pneumatiche con tecnologia a tre camere. Insomma, rispetto al già eccellente modello precedente, la nuova Porsche Panamera è una vera rivoluzione.

Guardandola da vicino, esteticamente il legame con la sorella cattiva 911 è evidente. Un design nuovo ed espressivo: la Panamera è inequivocabilmente una vettura sportiva, con proporzioni tese e dinamiche, spalle pronunciate, fianchi atletici ed una linea del tetto molto dinamica che, nella parte posteriore, si appiattisce di 20 mm. Ciò la rende una delle regine delle berline sportive.

I tipici interni Porsche sono stati interpretati all’interno della nuova Panamera con un concetto innovativo. Superfici con tecnologia Black Panel e display interattivi uniscono la visualizzazione chiara e la tipica superficie di comando degli smartphone e dei tablet alla logica dei comandi orientata alla praticità di una vettura. I classici tasti meccanici e la strumentazione tradizionale sono stati ridotti in modo significativo. Al loro posto, nel nuovo Porsche Advanced Cockpit dominano pannelli sensibili al tatto e display confi-gurabili individualmente. Con grandi vantaggi per guidatore, passeggero e per chi occupa la zona dei sedili posteriori. Infatti, nonostante l’offerta notevolmente ampliata dei sistemi di comunicazione, comfort e assistenza, l’impiego e la gestione delle diverse funzioni sono più chiari e intuitivi. Il Porsche Advanced Cockpit trasferisce il mondo analogico nel presente digitale della mobilità.

Al momento del lancio sul mercato, nella Panamera Turbo, Panamera 4S e Panamera 4S Diesel sono impiegati tre nuovi motori biturbo con iniezione diretta. Tutte le versioni, compresa per la prima volta anche la versione diesel, sono dotate di trazione integrale permanente e di un nuovo cambio a doppia frizione Porsche Doppelkupplung (PDK) a otto rapporti. Un motore V8 da 404 kW (550 CV) a benzina alimenta la Panamera Turbo, mentre la Panamera 4S è spinta da un motore V6 da 324 kW (440 CV), sempre a benzina. Nella Panamera 4S Diesel un motore V8 da 310 kW (422 CV) assicura una spinta elevata ed una coppia massima di 850 Nm. Il motore a benzina attualmente più potente della serie spinge la Panamera Turbo. Il suo motore biturbo V8 da 4,0 litri sviluppa 404 kW (550 CV) a 5.750 giri/min ed una coppia massima di 770 Nm (disponibili fra 1.960 e 4.500 giri/min). Rispetto al modello precedente, la potenza è aumentata di 30 CV e la coppia massima di 70 Nm. Questo motore otto cilindri consente alla Panamera Turbo di accelerare da 0 a 100 km/h in 3,8 secondi, con pacchetto Sport Chrono addirittura in 3,6 secondi. La velocità massima è di 306 km/h. Valori impressionanti che sottolineano la facilità con cui il motore spinge la Panamera, grazie ad un rapporto peso/potenza di soli 3,6 kg/CV. A fronte di prestazioni così straordinarie, il consumo medio è ridotto fino a 1,1 l/100 km e compreso fra 9,4 e 9,3 l/100 km rispetto al modello precedente (Nuovo ciclo di guida europeo / NEDC), mentre le emissioni di CO2 si assestano fra 214 e 212 g/km. Il motore biturbo V6 da 2,9 litri della Panamera 4S sviluppa una potenza massima di 324 kW (440 CV), più 20 CV rispetto al modello precedente, disponibile già a 5.650 giri/min. Fra 1.750 e 5.500 giri/min, il nuovo sei cilindri sviluppa ben 550 Nm (più 30 Nm). In 4,4 secondi (con pacchetto Sport Chrono in 4,2 secondi), la Panamera 4S raggiunge già i 100 km/h. Con una velocità massima di 289 km/h, anche questa Porsche si avvicina alla soglia dei 300 km/h. Il consumo combinato nel NEDC è compreso fra 8,2 e 8,1 l/100 km (CO2: 186 – 184 g/km), pari ad una riduzione fino a 1,0 l/100 km ovvero dell’undici percento rispetto alla Panamera 4S della generazione precedente. Con una velocità massima di 285 km/h, la Porsche Panamera 4S Diesel è attualmente la vettura di serie equipaggiata col motore diesel più veloce al mondo. In 4,5 secondi (4,3 secondi con pacchetto Sport Chrono), la Gran Turismo raggiunge i 100 km/h, a fronte di un consumo medio compreso fra 6,8 e 6,7 l/100 km (CO2: 178 – 176 g/km). Il motore diesel, inoltre, è dotato di sovralimentazione con compressore biturbo con Central Turbo Layout.

La nuova Porsche Panamera è ordinabile da subito e sarà disponibile presso i Concessionari dal 5 Novembre 2016. In Italia i prezzi della Panamera 4S partono da 117.362 Euro, IVA inclusa. La Panamera 4S Diesel viene offerta a partire da 121.388 Euro e la Panamera Turbo da 158.354 Euro.

A cura della redazione di www.uomoemotori.it

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *