,

Rallye des Princesses, ancora protagonista Richard Mille

RallyePrincesses_FocusRichardMille_copyrightJULESLANGEARD-11_rev0

Una “donne & motori” esclusivamente in rosa. Per il terzo anno consecutivo Richard Mille accompagna la 18esima edizione del Rallye des Princesses in qualità di official partner. Un rallye 100% on pink che ha riunito 90 equipaggi di 12 nazionalità diverse su una percorrenza di quasi 1.600 km sulle più belle strade di Francia.

Il Rallye è partito dalla prestigiosa Place Vendôme a Parigi per concludersi 5 giorni dopo su Place des Lices a Saint-Tropez. La giornata di sabato 27 maggio, dedicata ai test, aveva già prospettato una settimana all’insegna della convivialità, dello spirito sportivo e del glamour.

Domenica 28 maggio al via le 180 partecipanti in direzione di Saint-Aignan per una prova di più di 350 chilometri, con 4 test di regolarità, alla scoperta di Loiret, Pays Briare, Indre e di Cheravant. Il giorno dopo, attraverso la Route des Châteaux, le concorrenti sono arrivate al circuito di La Châtre per un test di regolarità specifico. Sosta a Vichy al termine di questa seconda tappa per prepararsi alla giornata più lunga: 430 chilometri fino a 1860 metri di altitudine verso l’alpe d’Huez prima di passare per l’altipiano di Vercorse e l’impressionante gola di Engins.

Il penultimo giorno è stato quello dei valichi alpini. Niente meno che cinque attraversamenti prima di riscendere sulla Côte d’Azur per scorgere le belle spiagge di Mandelieu. Dopo la traversata di Grasse, la città dei profumi, le concorrenti hanno raggiunto il castello di Font du Broc, prima di dirigersi verso il podio d’arrivo a Saint-Tropez.

È sulla spiaggia di Moorea a Ramatuelle che si è svolta, non senza emozioni, la premiazione al termine di una settimana di percorsi impegnativi e ritmi incessanti, ma accompagnata da situazioni climatiche ottimali. Nella categoria d’Epoca, tutto si è giocato, come sempre, nel corso degli ultimi chilometri della gara. Mentre le Ferrari 328 GTS n° 89 di Nadia Moreau e Valerie Dot erano in testa fin dal primo giorno, un irreparabile errore di navigazione ha permesso alla fine la vittoria della Porsche 911 n° 81 di Veronique e Stéphanie Wante Castelain, all’inseguimento da quattro giorni.

Per quanto riguarda la categoria Classica, riservata ai veicoli più recenti, sono state Marion Lohio e Sabine Cybulski su PGO Seven a vincere il rally, dopo aver incontestabilmente dominato tutta la corsa. Sportività, femminilità e glamour, caratteristiche condivise sia dal brand Richard Mille che dal Rallye des Princesses, si consolidano sempre più ad ogni nuova edizione.

Cinque Porsche 356 e una Porsche 911 sono state messe a disposizione di clienti e amici Richard Mille per scoprire questo evento ormai irrinunciabile per le appassionate di automobili che indossavano al polso un orologio della collezione donna Richard Mille.

È importante ricordare che anche quest’anno, il Rallye des Princesses Richard Mille ha sostenuto “Parti des enfants” un collettivo di venti associazioni al servizio dei bambini malati; tre equipaggi hanno partecipato alla competizione con il nome dell’associazione.

RallyePrincesses_Mercredi_Models_copyrightJULESLANGEARD-21_rev0 RallyePrincesses_Jeudi_SaintTropez_copyrightJULESLANGEARD-10_rev0

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *