Realizzare il sito web di un brand di lusso: alcuni consigli preziosi

0
18
sito web di un brand di lusso

Realizzare il sito Internet ufficiale di un brand di lusso è un lavoro che richiede grande professionalità e una scrupolosa cura di ogni più piccolo dettaglio.

È cosa nota il fatto che il sito Internet sia il mezzo principale con cui le aziende si presentano al pubblico, a prescindere dal fatto che si tratti di un e-commerce o di un sito aziendale semplice, di conseguenza questo “biglietto da visita” va realizzato al meglio.

Questo, ovviamente, vale per qualsiasi azienda, ma i livelli qualitativi devono alzarsi notevolmente se si parla di brand di lusso: in simili casi, infatti, anche il più piccolo errore tecnico potrebbe avere ripercussioni molto negativi sull’immagine del marchio, ecco perché siti di questo tipo devono essere realizzati all’insegna della più rigorosa puntigliosità. Quali sono, dunque, i principali aspetti da tenere in considerazione? Scopriamolo subito.

Il dominio-brand è la soluzione migliore

Anzitutto, è importante che il dominio corrisponda esattamente al brand in questione: praticamente tutti i brand di lusso optano per questa scelta, la quale è indice di professionalità e di autorevolezza, di conseguenza ci sono pochi dubbi a questo riguardo.

Ci sono delle aziende che associano al loro brand, all’interno del dominio, una parola identificativa, ad esempio un marchio attivo nel mondo della gioielleria potrebbe scegliere un dominio del tipo “nome brand”gioielli.com, tuttavia gli esperti del settore ritengono che per le aziende di livello luxury l’ideale sia scegliere un dominio “pulito” composto esclusivamente dal nome del brand.

Se il dominio in questione è già stato registrato si può acquistarlo dal relativo titolare oppure, laddove ci siano gli estremi, si può avviare un’azione legale per assicurarselo, soprattutto laddove sia stato registrato per mero tentativo di speculazione.

CMS: WordPress è ideale sia per performance che per grafica

Un altro step molto importante nella realizzazione di un sito di un brand di livello luxury riguarda la scelta del CMS, ovvero il sistema di gestione dei contenuti su cui il sito web sarà strutturato: da questo punto di vista è utile garantirsi non solo praticità di utilizzo e buone performance, ma anche un design grafico di altissimo livello.

Alla luce di quanto detto potrebbe essere senz’altro un’ottima idea quella di acquistare un hosting WordPress, ovvero un servizio hosting in cui il CMS WordPress è già installato: questi pacchetti sono dunque semplicissimi da gestire e possono essere acquistati da società specializzate quali, come Top Host.

WordPress non ha alcun bisogno di presentazioni quanto a praticità di utilizzo, essendo il CMS più diffuso al mondo, e per quel che riguarda in modo specifico i brand luxury è utile sottolineare che sa garantire performance ottimali sul piano SEO, un aspetto importantissimo per le aziende che puntano in alto.

Non solo: WordPress offre la possibilità di scegliere tra dei temi davvero perfetti per un sito di lusso, delle grafiche eleganti e ricercate sulle quali si può senz’altro costruire un sito web all’altezza del brand.

Contenuti: qualità e internazionalizzazione le parole d’ordine

Per quanto riguarda i contenuti del sito, ovviamente, la qualità deve essere massima: anche il più banale errore ortografico potrebbe avere risvolti negativi in termini di immagine, ma al di là di questo è importante che i testi siano curati, completi e piacevoli anche dal punto di vista dello stile.

Molti brand lussuosi hanno una visione internazionale, di conseguenza può essere utile realizzare una versione del sito web anche in lingua inglese, o comunque nelle più diffuse lingue del mondo; tantissimi marchi di questo tipo optano per questa strategia, la quale sa essere senz’altro utile sia a livello di immagine che di sviluppo del business.

Strategie di Web Marketing: puntare sul blasone del brand

Circa le ottimizzazioni del sito web nell’ottica del Web Marketing, sempre utilissime anche per i brand luxury, è fondamentale altrettanta cura e professionalità.

Per aziende come queste è consigliabile, in genere, valorizzare non solo le parole chiave più strategiche, ma anche il nome del brand: a differenza delle aziende meno conosciute, infatti, molti utenti infatti digitano direttamente il nome del marchio all’interno dei motori di ricerca, di conseguenza è utile strutturare le diverse campagne essendo ben consapevoli di questo.