Rimborso American Airlines: non è solo un lusso per i passeggeri, è un diritto

0
103
rimborso aereo

A volte capita di dover prendere proprio quel volo e magari si tratta di un low cost prenotato all’ultimo istante a causa di un impegno lavorativo urgente, un evento importante a cui non si può mancare o un weekend a sorpresa.

Ma gli inconvenienti possono sempre capitare. Un ritardo alla partenza, un volo cancellato o le disavventure con i bagagli sono dietro l’angolo. Come rispondono le compagnie aeree di fronte a queste situazioni? Con il rimborso del volo.

American Airlines è una delle principali compagnie aeree statunitensi. Per rendere ottimale il suo servizio, fornisce ai passeggeri la massima protezione in questi spiacevoli momenti. Ci sono dei casi specifici in cui è possibile ottenere il rimborso American Airlines con AirHelp, azienda specializzata nella tutela dei passeggeri di voli aerei.

Rimborso American Airlines per volo in ritardo

A stabilire l’importanza del rimborso in caso di un ritardo del volo non è solamente la compagnia aerea, ma esistono normative ad hoc applicabili sulla base del territorio in cui si effettua il volo.

Per l’Europa la legge in vigore è il Regolamento EC261, il quale tutela i diritti dei passeggeri dei voli aerei nel momento in cui vivono questi spiacevoli disguidi.

Chiaramente, non tutti i ritardi hanno le caratteristiche necessarie per l’ottenimento del rimborso. Mezz’ora è un lasso di tempo trascurabile, mentre cinque ore iniziano a creare un disagio importante nei viaggiatori.

In questo caso, secondo quanto stabilito dal rimborso American Airlines, i passeggeri hanno diritto all’assistenza con cibo e bevande durante tutto il periodo di attesa in aeroporto, possono richiedere l’accesso a telefoni o alla posta elettronica e una sistemazione in hotel se il ritardo si protrae per più di un giorno, comprensivo degli spostamenti da e verso l’aeroporto.

Questa è solo la prima assistenza che la compagnia aerea è obbligata a fornire. Successivamente, deve corrispondere un rimborso del biglietto e un rimborso per tutte le altre coincidenze su cui, per ovvi motivi, non è stato più possibile salire.

Rimborso American Airlines per volo cancellato

Nel momento in cui American Airlines decide di cancellare un volo, tenta in ogni modo di proporre una tratta alternativa che possa essere altrettanto interessante per i passeggeri. Tuttavia, questo volo può risultare problematico per alcuni viaggiatori che, di conseguenza, perdono completamente interesse al viaggio. In questo caso si passa al rimborso.

La cancellazione del volo effettuata in un arco temporale inferiore ai 14 giorni precedenti alla partenza, periodo che non lascia la possibilità ai passeggeri di organizzarsi diversamente e in modo altrettanto conveniente, garantisce il diritto al rimborso sempre sulla base di quanto sancito dal Regolamento Europeo EC261.

Questa somma che la compagnia aerea dava corrispondere ai viaggiatori è comprensiva del prezzo del biglietto e di tutte le spese che si sono rese indispensabili durante il periodo di attesa, se il disagio è stato causato da una responsabilità di American Airlines.

Le uniche cause che non danno diritto al risarcimento sono le circostanze straordinarie, come eventi atmosferici che impediscono il decollo in sicurezza o atti terroristici.

A quanto ammonta il rimborso?

Per il volo in ritardo, il risarcimento minimo è di 250 euro per un ritardo di almeno 3 ore e se la tratta che avrebbe dovuto percorrere l’aereo era inferiore a 1,500 km.

In base alla lunghezza del volo l’importo cambia. Per le tratte comprese tra 1,500 km e 3,500 km il risarcimento ammonta a 400 euro, mentre arriva ad un massimo di 600 euro se la tratta è pari o superiore a 3,500 km.

Come ottenere il rimborso?

Il rimborso American Airlines ha il vantaggio di non porre i passeggeri di fronte a complicati moduli, se la richiesta viene effettuata tramite la piattaforma AirHelp. 

Per verificare se si ha diritto al risarcimento, il viaggiatore deve inserire il numero del volo e l’indirizzo e-mail. Dopo aver compilato queste informazioni, sarà il sistema a dare la risposta e a sancire se ci sono gli estremi per il rimborso o meno del biglietto.

Questo sistema è estremamente comodo perché saranno direttamente i legali dell’azienda ad interfacciarsi con la compagnia aerea per tutelare i diritti del passeggero, sgravandolo da una procedura lunga e complessa.