,

RomaSposa2018: sognare su una… Nuvola!

Il giorno del sì, deve essere superlussuoso. Perché un’unione come quella del matrimonio va celebrata nel modo migliore. Da domani al 21 gennaio a La Nuvola di Fuksas, l’appuntamento da non perdere è con RomaSposa, quattro giorni dedicati al wedding con le soluzioni dei maggiori esperti del settore.

Sfilate senza sosta

L’outfit di futuri sposi e invitati deve essere perfetto per il grande evento. Oltre alle tante proposte visibili tra gli stand ancora più spazio quest’anno è dedicato alle sfilate, sempre seguitissime e apprezzate, con un’agenda fitta e appuntamenti in passerella ogni ora. Pizzi e tessuti pregiati danzano tra luci ed effetti scenici sempre nuovi, un calendario che cattura i visitatori tra spettacolo e stupore: sono più di 1000 gli abiti che sfileranno in passerella, con proposte per la sposa, lo sposo e da cerimonia.

Tendenze che cambiano

Come cambiare velocemente outfit tra chiesa e ricevimento, cerimonia e festa, giorno e sera? Per la sposa che vuole essere sempre impeccabile e perfetta in ogni situazione, un concetto fresco e moderno è quello degli innovativi completi “due pezzi” giocati sull’abbinamento – inedito per la Sposa – del binomio chic top + gonna. Nel classico bianco o in una studiata palette di acromatici e delicate tinte cipriate o pastello, adatte a qualsiasi tipo di matrimonio, a tutte le età, lungo le diverse latitudini del globo e a qualsiasi ora. Dall’impeccabile costruzione sartoriale ecco prender vita la “Bridal Suiting, articolata in raffinati tailleur e completi pantalone, o blazer tuxedo più gonna. Oltre a proposte più contemporanee e nuove, largo agli abiti bianchi dal glam tradizionale arricchiti da accessori, come veli e velette, o preziosi headpieces e romantiche acconciature decoro, realizzate artigianalmente secondo gli antichi mestieri della modisteria.  La tradizione però si rinnova con pezzi caratterizzati da un twist nuovo, tra fiocchi, fiori, piume e guarnizioni plumetis.

Eleganza e romanticismo

Spazio al romanticismo e l’abito si fa subito elegante e sobrio per la sposa che nel 2018 è guidata da uno spirito leggero, sognante ma prezioso allo stesso tempo. Pizzi francesi delicati in seta prendono vita con dettagli preziosi e sempre unici grazie all’eleganza dell’artigianalità.
La scelta di code importanti e scollature femminili dona al capo femminilità e allo stesso tempo romanticismo. L’utilizzo di sete quali mikado, organze, charmes e georgette, donano raffinatezza agli abiti con freschezza nella linea. Per la sposa che vuole sorprendere una soluzione audace è invece l’abito ispirato al mondo circense: si alza così il sipario sul giorno delle nozze, in un’atmosfera magica e originale, con corpetti decorati, ampie scollature sulla schiena e sul décolleté, uno spettacolo di artigianalità in cui sono i tessuti ricercati e le trasparenze a catturare l’attenzione.

Per la sposa tornano i guanti e per gli uomini…

Mai completamente abbandonati nel cassetto dei ricordi sono i guanti, accessori dal gusto bon ton, protagonisti fra le tendenze 2018 dopo molti anni. Di pizzo e finemente curati nella forma, è il ricamo completamente eseguito a mano a donare a ogni pezzo la sua esclusiva preziosità. Sempre più attenzione per lo sposo con novità in fatto di look, classico e moderno che si intersecano per creare uno stile unico e incisivo, caratterizzato dalla realizzazione personalizzata e su misura. Massima cura al dettaglio e ai tessuti come cotone, lana e cashmere pettinato che fanno da sfondo ad accessori di altissima qualità quali bottoni di corozo e fodere made in Italy.

Tra vintage e bio-chic

Tra le proposte in mostra a RomaSposa 2018 torna lo stile boho-chic che strizza l’occhio al passato con materiali di riciclo per allestimenti e decorazioni. Quanto alla location l’attenzione si posa su ricevimenti “open air” alla ricerca di atmosfere magiche, fuori dalle regole del tempo, in perfetto stile naif-chic dove gli allestimenti esaltano la bellezza della natura. Largo alla fantasia nella scelta della mise en place: tovaglie non lavorate di tessuti naturali e centrotavola bucolici saranno un must. Sì quindi a materiali naturali come legno, ferro battuto, rami e fiori di campo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *