Sos capelli: al rientro dalle vacanze scegliamo un trattamento d’urto per riparare i capelli danneggiati

0
12
riparare i capelli danneggiati

L’estate mette a dura prova la salute dei capelli. Sole, salsedine, mare, cloro, e un regime alimentare non sempre rigoroso, possono danneggiare inevitabilmente la capigliatura, che a settembre si presenta secca, stanca e sfibrata.

Inutile correre ai ripari frettolosamente. Per riparare i capelli danneggiati è importante scegliere un regime rigoroso, che sappia mettere al centro la salute del capello e consideri il ripristino della barriera protettiva, delle scaglie e della cheratina.

Per ridare vigore ai capelli danneggiati talvolta è necessario procedere con un trattamento d’urto per ristrutturare in profondità e restituire morbidezza e brillantezza

Interventi urto per ristabilire la salute dei capelli danneggiato

Se i capelli non godono di ottima salute, a causa di un periodo estivo troppo intenso, niente paura. Con le cure adeguate si può fare davvero molto. 

Il primo step è l’idratazione. Un capello idratato a dovere ritrova la morbidezza setosa e la lucentezza di un tempo.  Prevenire la disidratazione, sempre e comunque, è importante e non soltanto nel periodo estivo. Per un’azione sinergica ristrutturante è bene utilizzare prodotti su misura come quelli proposti da un brand della cosmesi come l’Oréal. Si rivela adeguata la scelta di balsami intensivi, di uno shampoo riparatore, di oli e maschere per ridare vitalità anche alla chioma più spenta.

Per rivitalizzare i capelli particolarmente danneggiati si può procedere con un trattamento di ricostruzione, che restituisce ai capelli i principi attivi basilari e ripara in profondità. 

Lo spray protettivo, un ottimo alleato per difendere i capelli dagli agenti atmosferici

L’uso degli spray protettivi si rivela un’ottima soluzione per difendere i capelli dagli agenti atmosferici. 

Parliamo di una protezione ad ampio raggio da sole e cloro ma anche inquinamento, da utilizzare tutto l’anno per la massima tutela. Gli spray protettivi difendono il capello anche nel caso d’un utilizzo costante del phon e della piastra.

Una corretta beauty routine per garantirsi un capigliatura sana

Rientrata l’emergenza estiva è bene seguire una corretta beuty routine, che considera la detersione dei capelli tre volte la settimana, senza limitarsi al solo uso dello shampoo. Utilizzando unicamente lo shampoo le squame del capello infatti tendono ad aprirsi. Per questo dopo lo shampoo è importante utilizzare una maschera per capelli, in grado di richiudere le squame, evitando che la capigliatura diventi ruvida e spenta. La maschera è adatta anche per i capelli grassi.

Una corretta azione di prevenzione deve considerare il mantenimento in salute delle cuticole. 

Per la bellezza dei capelli si consiglia di pettinarli rigorosamente tutte le sere, dotandosi di spazzole morbide possibilmente in seta naturale o comunque in materiale antistatico. Prima di andare a dormire, dopo averli spazzolati è bene raccogliere i capelli con un elastico, evitando di stringerli troppo. Soprattutto i capelli lunghi, a contatto con il cuscino si scaldano, creando grovigli difficilmente districabili.

L’aria troppo calda del phon è fonte di disidratazione per il capello, per questo motivo è determinante limitare la portata del calore evitando l’uso del bocchettone e preferendo il classico diffusore. Se le condizioni atmosferiche lo permettono è salutare lasciar asciugare i capelli in maniera del tutto naturale, senza l’utilizzo di alcun supporto.