Sposa formosa, abiti incantevoli su misura

0
44
Sposa Formosa

L’idea è di Marinella Zazzera, ideatrice di Sposa Formosa, nonché tutor del programma tv “Detto fatto” e autrice del libro “Io, Marinella. Storia di una sposa formosa”, ha dato vita ad un concept innovativo basato su unicità e inclusività.

Quella di Marinella è una storia imprenditoriale di successo ma anche una storia personale. Pugliese, naturalizzata lombarda, ha avuto l’intuito di dar vita al primo brand in Italia di abiti da sposa esclusivamente sartoriali e tailor made, ossia dalla taglia 50 in su. 

Un momento speciale nella vita di una donna

Alla base, il desiderio di rendere ancora più speciale uno dei momenti più importanti ed emozionanti nell’organizzazione del matrimonio e di dar vita a un concept di moda inclusivo. L’idea nasce proprio durante i preparativi del suo matrimonio. Marinella ha dovuto fare i conti con un modello di abito da sposa in cui faticava a identificarsi, che ha fatto nascere in lei un forte senso di frustrazione.  

Il sogno di un matrimonio perfetto può incagliarsi nella difficoltà di trovare un abito da sposa plus size. Per questo è importante fare di tutto per abbattere le barriere legate al corpo delle donne, frutto di stereotipi di magrezza eretti a normotipi. 

Marinella decide a questo punto di cambiare rotta, con l’obiettivo di includere tutte quelle donne che fino ad allora, seguendo i dettami standard delle grandi case di moda, avevano avuto difficoltà a trovare l’abito da sposa perfetto per il loro corpo. La maggior parte dei brand, infatti, lascia ampio spazio agli abiti fino alla taglia 48, riservando alle taglie plus solo una piccola selezione delle proprie linee, con il risultato che le donne più formose debbano accontentarsi di abiti semplicemente adattati, che il più delle volte risaltano i difetti e nascondono i pregi dei loro corpi “non omologati”.

Esclusività assicurata

Con Sposa Formosa l’abito bianco perfetto che ogni futura sposa immagina prende finalmente vita: è un abito unico, grazie al lavoro di ricerca di materiali sempre diversi, che assicura l’esclusività dell’abito e la certezza che nessun altro lo indosserà, e grazie alle sapienti mani delle sarte che assicurano un lavoro ineguagliabile. 

Il brand non confeziona più di 50 abiti l’anno, a garanzia della sua unicità. Niente più “abiti fotocopia” quindi, niente più adattamenti, niente più giudizi.

Ma non finisce qui. Dal mese di giugno è stato attivato un servizio esclusivo ed innovativo: è il primo atelier d’Italia a recarsi a domicilio dalle future spose per realizzare e confezionale l’abito.

Con Sposa Formosa le donne con le curve possono finalmente tornare a godersi la meraviglia della scelta dell’abito perfetto senza più rinunce o sacrifici. Perché ogni corpo ha valore.