Articoli

“Catherine’s Palace”, la penna dell’anno

È nata la penna dell’anno 2014. L’ha creata Graf von Faber-Castell e l’ha chiamata “Catherine’s Palace”. In pratica, un gioiello firmato da uno dei brani più importanti e preziosi del settore. Il nome è stato scelto per omaggiate le barocche d’agata del palazzo della sovrana russa Caterina la Grande, che riporta in vita lo charme e lo scintillio del XVIII secolo. È stata realizzata in due versioni, entrambe assolutamente magnifiche: una in platino e una con doratura a 24 carati. Inoltre sarà disponibile sia in versione roller che stilografica.

Nel fusto platinato, la stilografica ha incastonate tre grandi pietre di diaspro bruno-rossastro che richiamano lo spirito delle sontuose camere, mentre il disegno a catenella del fusto ricorda lo stile delle sale d’agata. Il cappuccio ha il pennino in oro 18 carati, bicolore ed inciso a mano, con diverse lunghezze di tratto: M,F,B e BB. La stilografica è disponibile in limited edition in soli 1.000 esemplari, mentre della roller ce ne sono solo 300 pezzi.

L’edizione speciale con doratura a 24 carati, invece, ha il fusto ornato da sei splendide pietre di diaspro, ciascuna delle quali incorniciate da rosette in oro 24 carati lavorate e incastonate a mano. Il cappuccio ed il terminale della penna a stantuffo, sono coronate da due pietre sfaccettate di quarzo russo giallo. La penna stilografica ha il pennino d’oro bicolore a 18 carati, inciso a mano e con larghezza di tratto M. La versione stilografica è disponibile in 150 esemplari, mentre la roller solo in 30.

David Di Castro


Valeria Marini, ha inaugurato Anteprima Roma Sposa 2014

È scattata oggi l’edizione 2014 di Anteprima Roma Sposa (26-29 settembre, Palazzo dei Congressi) con una madrina d’eccezione. Valeria Marina, neosposa e stilista ormai affermata, oltre che artista straordinaria, ha tagliato il nastro dietro il quale si è aperta la kermesse romana, dedicata al mondo dei matrimoni. Oltre 200 le aziende espositrici che hanno messo in mostra il meglio di sé facendo sognare i tanti visitatori e addetti ai lavori presenti. La sposa del prossimo anno, da ciò che è emerso, sarà nostalgica ed elegante, ma estremamente sensuale e glamour. Il must? Sarà il fiocchetto, grande protagonista degli abiti e non solo, mentre il colore più amato è il Tiffany, presente sia sugli abiti, che sulle bomboniere, che sulle tovaglie. E il maschio in tutto questo? C’è stato spazio anche per lui con l’esposizione di abiti da sogno in tessuti classici che si uniscono a quelli d’avanguardia, per farlo apparire estremamente fashion. Ottima figura l’hanno fatta anche i tanti wedding planner presenti, che hanno saputo davvero proporre iniziative interessanti.

Visibilmente emozionata e felice, Valeria Marini ha catalizzato da subito l’attenzione dei tanti fotografi presenti, ma anche della gente comune, che ne apprezza le qualità artistiche e di stylist. “Roma è da sempre la città dell’amore e per me è un onore essere qui oggi. Io mi sono sposata a Roma in una delle basiliche più belle del mondo. In un matrimonio tutto è importante, per me il bouquet ha un fascino particolare. L’essenziale è comunque che la sposa si senta bella, a proprio agio, perché quello del matrimonio è davvero il giorno più importante della propria vita. Un consiglio per le spose? Di venire qui a scegliere…”.

Il Presidente di Roma Sposa, Ottorino Duratorre, è raggiante durante l’evento. “Quest’anno ci sono segnali incoraggianti a che il mondo del matrimonio ritrovi un po’ d’attenzione da parte degli sposi. È vero che c’è stato un piccolo calo, ma ci sono dei segnali che ci fanno capire che c’è una leggera ripresa, qualcosa si sta muovendo in questo mondo. Noi facciamo la nostra parte cercando di affiancare, agli espositori, degli eventi che possano restituire quell’appeal che forse manca in questo momento. La Marini? È stata fantastica, ci ha dato una carica in più e forse tra i personaggi del mondo dello show business è la più adatta a rappresentare questo genere di eventi. È un piacere vederla e comunica tanta felicità”.

David Di Castro
@daviddicastro11