Articoli

Froom Carbon Jewels, unici ed esclusivi

Nasce come accessorio di moda unisex, grintoso, anticoncezionale e tecnologico. Sono queste le linee guida che hanno ispirato Giambattista Gaggero nella creazione di questa linea di gioielli artigianali chiamata Froom Carbon Jewels. Destinata certamente ad un pubblico giovane e dinamico, è realizzata utilizzando l’elegantissima fibra di carbonio. Ogni monile è personalizzato con pietre dure a taglio brillante incastonate e collana in argento, tutto rigorosamente made in Italy.

Ogni creazione è lavorata e realizzata a mano e dunque può risultare differente dall’altra, per questo motivo è da considerarsi unica ed esclusiva. I gioielli Froom sono in vendita in esclusiva dalla Bread&Style.

 

Lamborghini, ecco la Veneno Roadster

 

Sembrano non finire mai le celebrazioni per i cinquant’anni di Automobili Lamborghini e gli appassionati della Casa del Toro non possono che esserne entusiasti. Soprattutto in considerazione delle grandi novità che Sant’Agata ha sfornato in questi ultimi mesi… L’ultimo gioiello è stato annunciato oggi. Si tratta della hypercar Veneno, svelata al mondo nella sua versione Roadster. Solo nove esemplari verranno realizzati nel prossimo anno e verranno venduti a 3,3 milioni di euro più tasse. Un modello nato per la pista ma omologato per la strada, che garantisce un’esperienza di guida assolutamente incredibile. Nessun tetto si può montare su questa esclusiva Veneno, solo un poderoso roll bar garantisce elevatissimi standard di sicurezza. E ce ne è assoluto bisogno, considerando le prestazioni e la potenza di questa sorta di astronave con le ruote. Il 12 cilindri da 6,5 litri, tipico della Casa del Toro, eroga ben 750 cavalli e permette infatti di toccare i 100 km/h da fermi in soli 2,9 secondi ed una velocità massima di 355 km/h. Numeri da fantascienza, ma emozionali al massimo. La trazione integrale e la trasmissione ISR a cinque diverse modalità assicurano situazioni di guida uniche. Come ormai da copione, la monoscocca è realizzata in polimeri rinforzati con fibra di carbonio. Materiale presente anche negli interni: il CarbonSkin è infatti utilizzato per rivestire l’intero abitacolo e parte dei sedili. Un altro capolavoro firmato Lamborghini, un altro modello destinato ad entrare nella storia.

David Di Castro
@daviddicastro11

Lamborghini, ecco la Gallardo Squadra Corse

Si chiama Gallardo LP 570-4 Squadra Corse ed è l’ultima nata di Casa Lamborghini, la quale vuol far provare ai propri clienti l’emozione di guidare su strada un’auto pensata per la pista.Prestazioni da urlo, degne di quelle che un pilota prova in una gara di Motorsport. Basata sulla Gallardo Super Trofeo, questa splendida nuova realtà proposta da Sant’Agata Bolognese sarà presentata ufficialmente al prossimo Salone dell’Auto di Francoforte.

Il nome Squadra Corse si riferisce al dipartimento di Automobili Lamborghini creato recentemente per gestire tutte le attività legate al mondo delle corse: dalla Classe GT3 al leggendario monomarca Lamborghini Blancpain Super Trofeo in Europa, Asia e Nord America.

Con la vettura da gara, condivide ovviamente il poderoso V10 dal 570 cv a 8.000 giri e l’alettone posteriore che garantisce un alto carico aerodinamico e chiaramente una grande stabilità nelle curve più veloci. Un altro elemento caratteristico delle vetture da corsa è il cofano motore rimovibile a sgancio rapido. Sia l’alettone sia il cofano, così come molti altri componenti della vettura, sono realizzati in materiali compositi in fibra di carbonio.

A secco pesa solamente 1.340 kg, 70 in meno rispetto alla LP 560-4 e questo comporta un rapporto peso potenza impressionante, pari a 2.35 kg per cv, e esperienze prestazionali da urlo. Scatta da 0 a 100 km/h in soli 3,4 secondi e raggiunge i 200 km/h in appena 10,4 secondi. La spinta della vettura si esaurisce solo una volta raggiunti i 320 km/h, mentre la forza frenante è garantita dal sistema di freni carboceramici di serie.

Una striscia con il tricolore italiano, attraversa tutta la fiancata. La Squadra Corse è disponibile nei colori Giallo Midas, Bianco Monocerus, Grigio Thalasso e Rosso Mars. L’esterno della Gallardo Squadra Corse è caratterizzato dalla finitura in nero opaco dell’alettone posteriore, che contrasta con il colore della carrozzeria. Il cofano, le prese d’aria anteriori, il diffusore posteriore e i cerchi forgiati da 19 pollici sono caratterizzati da una verniciatura in nero lucido, mentre le pinze freno sono disponibili in rosso, nero o giallo.

All’interno, la fibra di carbonio estremamente leggera e l’Alcantara®, sono la perfetta combinazione di sportività e minimalismo, che caratterizzano l’abitacolo della Squadra Corse.

David Di Castro
@daviddicastro11

 

XL1, la Volkswagen da 0.9 km/l

Sembrava impossibile anche solo da pensare, invece, la XL1 di Volkswagen è destinata a diventare una realtà. Le è sufficiente meno di un litro di carburante per percorrere 100 chilometri, per la precisione 0.9 litri e per questo, con ogni probabilità è destinata a portare ad una rivoluzione. La Casa tedesca la produrrà in serie nello stabilimento di Osnabrück e lo farà seguendo una lavorazione artigianale. Sarà la vettura più economica del mondo, grazie al sistema ibrido plug-in che le garantisce 50 chilometri di autonomia in modalità esclusivamente elettrica. La due posti XL1 segue le linee guida delle auto sportive, ovvero, un bassissimo peso (appena 795 kg), un’aerodinamica perfetta (Cx 0,189) e un baricentro bassissimo (è alta appena 1.153 mm). Sotto una carrozzeria realizzata con materiali leggerissimi e ovviamente hi-tech (struttura monoscocca e particolari in fibra di carbonio rinforzata), si nasconde un propulsore TDI a due cilindri da 48 cavalli, un motore elettrico da 27, un cambio a doppia frizione a 7 rapporti (DSG) e una batteria agli ioni di litio, che permettono alla XL1 di emettere appena 21 g/km di CO2.ed anche le prestazioni sono di tutto rispetto: 160 km/h di velocità massima e uno scatto 0-100 km/h in 12,7 secondi.