Articoli

Franca Sozzani lascia orfano il mondo della moda

Donna di potere, successo e con una spiccata intelligenza, così in molti ricorderanno il personaggio che ha fatto la storia della moda mondiale. Franca Sozzani, direttore di Vogue Italia, ha lasciato orfano il mondo della moda ieri sera all’età di soli 66 anni. Un cancro che, seppur sopportato con discrezione, l’aveva colpita da un anno, proprio a lei che era anche presidente della Fondazione Istituto Europeo di Oncologia.

Continua a leggere

,

Tutto pronto per la Milano Vogue Fashion’s Night Out

La Milano Vogue Fashion’s Night Out torna il 20 settembre 2016 nella sua rinnovata 8^ edizione. “Un’ottava edizione che rafforza il profondo legame tra Milano, la moda e il mondo del Commercio facendo partecipe di questa festa tutta la città, i cittadini e visitatori”, ha dichiarato l’assessore Cristina Tajani, “un appuntamento ormai fisso nel calendario degli eventi di Milano, significativo per il mondo della moda e per i negozianti che aderiscono all’iniziativa,ma anche l’occasione per sostenere l’attività di ricerca del Monzino a favore di tutte le donne”.

Continua a leggere

Altaroma, nuove nomine nel CDA

timthumb.php

Nell’Assemblea di Altaroma che si è tenuta ieri, ci sono state novità importanti. Infatti, nell’ambito della stessa ci sono state nuove nomine per quanto concerne il CDA degli organi sociali per il triennio 2015-2018. Nessuna sorpresa per quanto riguarda la presidenza che rimane a Silvia Venturini Fendi, mentre facce nuove sono state scelte per il ruolo di consigliere.

Continua a leggere

Meissen Italia, tra lusso e arte

Durante la Milano Fashion Week, Meissen Italia ha presentato la nuova collezione Autunno/Inverno 2014-2015 in un’ambientazione da sogno, Villa Meissen, che per l’occasione è stata trasformata in un connubio scintillante di lusso e arte. Frida Weyer, head designer, si è ispirata all’esuberanza sfavillante degli anni ’20-’30. Una conciliazione tra eleganza e sensualità, senza mai cadere nel volgare, lasciando spazio alla femminilità a tratti misteriosa di una donna che vuole comandare e sedurre. Le linee sono particolarmente femminili e morbide, mentre lo sguardo si concentra sulle spalle. La lingerie ricorda i peccaminosi boudoir grazie al pizzo raffinato che li impreziosisce. Uno spacco profondo o una scollatura audace sulla schiena, invece, ci riporta indietro con la mente alle favolose dive di Hollywood. Piume e frange rendono i modelli dinamici e ad ogni minimo movimento sembrano rivelare una passione vibrante. La palette cromatica assume tonalità raffinate e minimaliste. Compaiono delicate sfumature rosate e champagne, senza però trascurare l’immancabile nero e l’elegante mora intenso.

Tra i partecipanti spiccano i nomi di Franca Sozzani, Marta Marzotto, Hofit Golan, Cesare Cunaccia, Robert Rabesteiner, Candela Novembre, Eleonora Carisi, Gabriella Dompé, Laura Morino Teso, Naiwan Meiassar e ovviamente la stilista Frida Weyer.

@Miriam_Spiz