Articoli

,

Minipool… maxirelax col sistema Oltremateria®

Disegnata da Ludovica+Roberto Palomba, Minipool by Kos si presenta con una nuova veste nell’inedita finitura grigio ardesia. Realizzata con il sistema Oltremateria®, un rivestimento a base di acqua naturale ed ecocompatibile, assume un’identità dal carattere materico. La forma circolare le regala un look geometrico e scultoreo. È la prima minipiscina a sfioro in versione free standind. Il bordo è impercettibile e si fonde alla perfezione con la superficie dell’acqua. Nella versione ad incasso, rimane sopraelevato rispetto al pavimento, definendo una peculiare cornice ad anello. Ha una seduta circolare in grado di ospitare al suo interno fino a 5 ospiti (che possono usufruire di idromassaggi differenziati).

Idromassaggio,quindi, ma anche idrocolore a fari subacquei a led, sistema di riscaldamento dell’acqua e sistema di audio-diffusione assicurano un benessere totale sia per il corpo che per la mente. Il sistema di diffusione audio è gestito tramite bluetooth, per consentire un facile collegamento con diversi devices e la scelta di una colonna sonora personalizzata.

Jolly Roger by Benetti: bolide del mare

Quando a settembre delle scorso anno, in occasione del Monaco Yacht Show 2012, la Benetti ha lanciato il progetto Benetti Design Innovation, design dei fama internazionale si sono messi all’opera per creare concept rivoluzionari per imbarcazioni custom dai 50 agli oltre 90 metri. Tra i 27 presentati, certamente il Jolly Roger disegnato da Ludovica+Roberto Palomba è certamente tra quelli che hanno destato maggiore attenzione. 65 metri e un carattere decisamente dinamico ma nel quale l’eleganza riveste un ruolo di primo piano nell’immagine globale. I ponti sono sorretti da un sistema di nervature che ne alleggeriscono il volume e permettono l’inserimento di ampie vetrate, reinterpretando l’elemento delle potenze tipico di Benetti. Il ponte di prua è uno spazio tutto da vivere. Siamo partiti dall’idea di ‘bolide del mare’, aristocratico e futurista. Un dna automobilistico che si legge nelle strutture: liberando i ponti da ingombri visivi, si crea un rapporto diretto con la natura e il mare. L’armatore ha un intero piano a sua disposizione sul deck più alto, posizione privilegiata che gli consente anche di guardare il cielo grazie ad una copertura mobile. Infine, grandi vetrate e un lungo ponte, come una terrazza sospesa sull’acqua”, dicono i creatori di questo gioiello del mare.