Articoli

, ,

Cambiano Diamond Editon, l’ultimo capolavoro di Pininfarina Segno

590 diamanti a taglio brillante di dimensioni diverse montati manualmente uno ad uno per un peso complessivo di 8.28 carati.  Oro giallo 750 per lo stelo, oro bianco in lega di palladio per esaltare la lucentezza dei diamanti che si specchiano sulle preziose alette, il tutto custodito in una scatola in legno di noce massello. Queste le caratteristiche della nuova creazione di Pininfarina Segno, la Cambiano Diamond Edition, che sarà presentata alla prossima edizione di Vicenza Oro (22-26 settembre).

Continua a leggere

Aurora e la penna “Da mille e una notte”

Un regalo così forse è destinato unicamente alla cassaforte di famiglia, ma ricevendolo per Natale il volto si illuminerà certamente di mille colori, anzi, forse è il caso di dire, di due colori. Aurora ha presentato la penna “Da mille e una notte”, realizzata con 1.919 diamanti ed il cui prezzo supera il milione di Euro.

Continua a leggere

“Catherine’s Palace”, la penna dell’anno

È nata la penna dell’anno 2014. L’ha creata Graf von Faber-Castell e l’ha chiamata “Catherine’s Palace”. In pratica, un gioiello firmato da uno dei brani più importanti e preziosi del settore. Il nome è stato scelto per omaggiate le barocche d’agata del palazzo della sovrana russa Caterina la Grande, che riporta in vita lo charme e lo scintillio del XVIII secolo. È stata realizzata in due versioni, entrambe assolutamente magnifiche: una in platino e una con doratura a 24 carati. Inoltre sarà disponibile sia in versione roller che stilografica.

Nel fusto platinato, la stilografica ha incastonate tre grandi pietre di diaspro bruno-rossastro che richiamano lo spirito delle sontuose camere, mentre il disegno a catenella del fusto ricorda lo stile delle sale d’agata. Il cappuccio ha il pennino in oro 18 carati, bicolore ed inciso a mano, con diverse lunghezze di tratto: M,F,B e BB. La stilografica è disponibile in limited edition in soli 1.000 esemplari, mentre della roller ce ne sono solo 300 pezzi.

L’edizione speciale con doratura a 24 carati, invece, ha il fusto ornato da sei splendide pietre di diaspro, ciascuna delle quali incorniciate da rosette in oro 24 carati lavorate e incastonate a mano. Il cappuccio ed il terminale della penna a stantuffo, sono coronate da due pietre sfaccettate di quarzo russo giallo. La penna stilografica ha il pennino d’oro bicolore a 18 carati, inciso a mano e con larghezza di tratto M. La versione stilografica è disponibile in 150 esemplari, mentre la roller solo in 30.

David Di Castro