Articoli

Ferrari SP 275 RW Competizione: l’ultima one-off di Maranello

Si chiama Ferrari SP 275 RW Competizione ed l’ultimo modello one-off della Casa di Maranello. Costruita sul telaio della F12berlinetta, ma equipaggiata con un V12 ancora più potente e il cambio della serie limitata F12tdf, la SP 275 rw competizione è stata realizzata sotto la direzione del Centro Stile Ferrari in collaborazione con Pininfarina.

Continua a leggere

, ,

Il Principe Alberto di Monaco riceve la H2 Speed di Pininfarina

Si chiama H2 Speed ed è la prima auto da pista elettrico-idrogeno ad alte prestazioni al mondo. L’avevamo vista già in occasione del recente Salone dell’Auto di Ginevra, ma oggi è stata presentata in forma privata a S.A.S. il Principe Alberto di Monaco, che ha ricevuto i team di Green GT e Pininfarina che gli hanno presentato l’innovativo progetto automobilistico sviluppato insieme.

Continua a leggere

Fincantieri e Pininfarina presentano il megayacht Ottantacinque

Fincantieri, primo gruppo cantieristico occidentale, e Pininfarina, che festeggia il suo ottantacinquesimo anniversario dalla nascita, autentico portabandiera del design italiano, hanno presentato “Ottantacinque”, il concept di un megayacht di lusso di ultima generazione. Continua a leggere

Pininfarina, ecco la bike in edizione limitata

Fuoriserie Pininfarina bike

Una bicicletta di lusso in edizione limitata firmata Pininfarina. Come potrebbe non essere appetibile? La bicicletta tailor-made  realizzata da 43 Milano è una vera fuoriserie su due ruote.

Continua a leggere

Pininfarina firma lo Sky Rider Drone

Sky Rider Drone Pininfarina

Un drone firmato Pininfarina. Ed è proprio la classica firma di uno dei grandi stylist del nostro tempo, a rendere unico lo Sky Rider Drone, che verrà lanciato in edicola dalla De Agostini, con uscite periodiche (www.skyriderdrone.com).

Continua a leggere

Ferrari California T, l’ultimo gioiello di Maranello

Le bastano 14 secondi per trasformarsi da elegante coupé a sportivissima spider, ripiegando in un batter d’occhio il tetto rigido e scoprendo alla luce del sole un abitacolo 2+ raffinato e pieno di glamour, in pieno stile Ferrari. Maranello ha svelato quest’oggi la nuova fiammante California T, ennesimo capolavoro della Casa del Cavallino, che sintetizza fattori come esclusività e versatilità, tipiche delle straordinarie vetture con questo nome nella storia Ferrari dagli anni ‘50 a oggi.

Ma le novità proposte dalla California T, che verrà presentata ufficialmente al Salone dell’Auto di Ginevra, sono davvero tante. A partire dal poderoso 8 cilindri turbo, un propulsore completamente nuovo che offre prestazioni elevatissime, una spinta progressiva ed un sound unico al mondo.  Il V8 ad iniezione diretta della California T ha una cilindrata di 3.855 centimetri cubici ed è montato in posizione anteriore-centrale ed eroga una potenza di ben 560 cavalli a 7.500 giri al minuto e una coppia massima di 755 Nm. Tutto ciò produce un’accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 3,6 secondi.

Rispetto al modello che l’ha preceduta i consumi sono scesi di circa il 15% a a fronte di un aumento di potenza di 70 cavalli e una coppia massima salita del 49%. Le emissioni scendono a 250 gr/km sul ciclo combinato e del 20% nel rapporto CO2/cavalli (0,44 gr/cv).

Dal punto di vista del design, la California T ha una personalità davvero straordinaria. Il Centro Stile Ferrari, infatti, ha collaborato con Pininfarina per conferire all’ultima creatura di Maranello proporzioni canoniche delle Ferrari a motore anteriore. La fiancata si ispira a quella della 250 Testa Rossa e appare compatta e muscolosa, conferendo a tutta la vettura slancio e movimento, mentre il posteriore si sviluppa orizzontalmente.

Gli interni sono come sempre assolutamente fantastici: sono stati studiati per garantire agli occupanti la massima ergonomia. Gli spazi sono gestibili in modo dinamico, grazie all’elevata capacità di carico, anche quando il tetto è aperto.

Il servizio completo, lo pubblicheremo sul numero di marzo di Lusso Style.


BMW e Pininfarina, binomio di… Gran Lusso

Ha debuttato al Concorso d’Eleganza Villa D’Este 2013 la BMW Pininfarina Gran Lusso Coupé, lasciando tutti a bocca aperta. Un’esemplare unico, frutto della collaborazione fra l’azienda di Monaco e la design house italiana, che manifesta tutta la sua personalità nella classe delle automobili di lusso.

“Siamo molto orgogliosi di questa concept car”, ha detto il Presidente Paolo Pininfarina, “perché rappresenta al meglio i valori estetici che hanno sempre ispirato Pininfarina: la purezza delle linee, l’armonia delle forme, l’equilibrio. La vettura conferma la nostra missione di designer globali e costruttori di vetture esclusive di alta qualità realizzate grazie a competenze artigianali uniche, maturate in oltre 80 anni di attività Inoltre, siamo davvero lieti di lavorare con un marchio prestigioso come BMW”.

Superfici ampie e volumi scanditi offrono all’auto un’immagine di sé assolutamente raffinata, senza compromettere aspetti come grinta e dinamicità, grazie anche alle proprorzioni classiche del marchio BMW, ovvero cofano allungato, abitacolo arretrato e passo lungo. Davvero bello il frontale che mette in evidenza le ruote e la caratteristica calandra a doppio rene, da sepre elemento distintivo della Casa tedesca, e i proiettori dallo “sguardo” concentrato. Le fiancate sono elegantissime ed evidenziano il desiderio di manifestare oltre all’eleganza anche un senso di modernità. La coda appare al primo sguardo snella e chic. All’interno, inutile dirlo, un salotto a cinque stelle dove non manca certo la tecnologia. Gli elementi dell’abitacolo provengono da un unico pezzo di kauri scelto dall’esperto italiano “Riva 1920”, in eslusiva per la Gran Lusso.

David Di Castro

 

Pininfarina disegna un nuovo modo di stare in spiaggia

Un innovativo progetto di arredo per esterni firmato Pininfarina ha visto la luce al Salone del Mobile di Milano. È la sedia funzionale e colorata nata dalla collaborazione con il produttore brasiliano A Lot Of, pensata per rendere comoda la vita in  spiaggia, fornendo a chi avrà il piacere di possederla, un tocco di esclusività.

Design iconico, confortevolezza ed ergonomia rappresentano la base di un oggetto ideale per  bellissime spiagge brasiliane, grazie anche ad una versatilità che consente di utilizzare la sedia in diverse modalità. L’ispirazione formale nasce dal mondo del surf: lo stile sviluppato dal team Pininfarina rimanda sia per dimensioni che per forme alle tavole da bodyboard utilizzate per cavalcare le onde.

Design italiano più capacità produttiva brasiliana le componenti che arricchiscono l’oggetto dal punto di vista della funzionalità. Il risultato è un accessorio pratico e facilmente trasportabile. A questo primo modello, seguiranno altre declinazioni. Sarà distribuito inizialmente in Brasile e, in seguito, nelle altre parti del mondo.

“Il progetto con A Lot Of è un’ulteriore conferma che la combinazione del design italiano e della capacità brasiliana di produrre oggetti di altissima qualità dà risultati eccellenti, come già provato dalla collaborazione con Schaefer Yachts” commenta Paolo Pininfarina, Presidente del Gruppo Pininfarina.

La grande passione per il design dimostrata dal team di A Lot Of, unita al desiderio di creare un oggetto vivace, nel più puro spirito brasiliano, ci hanno fatto subito entrare in sintonia e ci hanno stimolato a trovare soluzioni originali” dichiara Paolo Trevisan, Design Manager Pininfarina Extra.