Articoli

,

Il treno con dentro… Versailles

Da Parigi a Versailles viaggiando su un treno che sembra un museo. Un qualcosa di incredibile realizzato dalla RER, la tipica metropolitana di superficie che da Parigi accompagna i visitatori alla reggia dei Borbone in soli 30 minuti.

Continua a leggere

One Nation Paris, l’outlet di lusso

A 30 minuti da Parigi e a 10 dalla leggendaria reggia di Versailles, aprirà i suoi battenti domani One Nation Paris, il più grande outlet del lusso di tutta la Francia. Una struttura dal design architettonico stupefacente firmato dallo Studio Malherbe. Si trova precisamente a Clayes-sous-Boi e inaugura un nuovo concetto di outlet, improntato unicamente sulle grandi griffe del lusso. Inizialmente saranno 80 i negozi, all’interno dei quali lo sconto medio sarà del 30%, ma entro il 2014 diventeranno 112.

Marchi prestigiosi come Hervé Léger (primo outlet al di fuori degli Stati Uniti), Max & Moi, Liu Jo, Georges Rech, i magnifici trench italiani di Allegri, Zadig & Voltaire (il più grande negozio outlet in Francia con 450 mq) e Seven for Mankind hanno preferito One Nation Paris, così come Desigual, Pepe Jeans, Eden Park, Esprit, Georges Rech, Calvin Klein, Samsonite, Cacharel, Armani e molti altri.

Ma One Nation Paris non è solo moda. Il nuovo polo commerciale della Capitale francese si propone anche come luogo dedicato ai bongustai. Apre infatti il quinto negozio di Gontran Cherrier, la stella della panetteria-pasticceria. Le Réfectoire, noto a Parigi per aver creato uno dei primi e migliori food truck della capitale, proporrà ai buongustai la sua cucina inventiva e di qualità. Anche Kusmi Tea e Godiva aprono i loro primi spazi outlet proprio in One Nation.

Insomma un luogo in cui respirare aria di esclusività, ma dove i negozi luxury diventano accessibili a tutti.

David Di Castro
@daviddicastro11

,

Un video per la collezione Dior VIII

http://youtu.be/oS0bSd-IC2A

Dior dedica alla sua nuova collezione Dior VIII un video che si ispira ai codici stilistici in voga nel XVIII secolo, alle geometrie architettoniche dei giardini alla francese e allo splendore della Reggia di Versailles, ovviamente rivisitando il tutto secondo lo stile Dior.