,

Tankoa Yachts presenterà a Monaco il suo Solo, megayacht da 72 metri

Tankoa Yachts sarà grande protagonista al prossimo Monaco Yacht Show 2018, presentando il suo nuovo 72 metri che si chiamerà S701 Solo.

Una sorta di casa galleggiante, pronta ad accogliere fino a 12 ospiti in sei cabine: la master suite sul ponte armatoriale privato fly deck, una suite VIP, quattro doppie, due delle quali convertibili in twins, che si trovano tutte sul ponte principale e dotate di grandi vetrate. La sala massaggi e la media room/studio dell’armatore possono essere convertiti in ulteriori cabine essendo entrambi dotati di bagno completo.

Il beach club propone un layout con divano, bar, TV, palestra  sovradimensionata con vetrate a tutt’altezza e terrazza apribile  sull’acqua,  bagno, una  sauna  con una  propria  terrazza apribile  e  un bagno  turco.

Il ponte superiore ospita la timoneria con una stanza radio/navigazione indipendente, la cabina comandante, una sala massaggi. La sezione poppiera di questo ponte è dedicata all’enorme salone/lounge panoramico con le sue vetrate a tutta altezza, il televisore QLED con schermo piatto 90” 4K, il pianoforte a mezza coda, il bar e il camino.

Il ponte armatoriale totalmente privato ha accesso diretto al touch-and-go helideck di poppa (la certificazione fino a 4,5 tonnellate permette l’atterraggio per esempio di un Augusta 109 o di diversi elicotteri a doppia turbina). L’armatore beneficia anche di una Jacuzzi privata, bar, salone, angolo esterno la colazione e un bagno da giorno con doccia.

All’interno del proprio appartamento, l’armatore potrà godere di una media room/studio privato. La camera da letto è dotata di un letto centrale circondato da vetrate a tutta altezza che assicurano una vista a 180°. Un accesso diretto apre la strada verso due aree relax esterne con coffee table e poltroncine da un lato, grande prendisole dall’altro oltre alla Jacuzzi.

Lo storage per il tender e per i giochi è diviso tra l’area prodiera e due garage laterali, che consentono di ospitare due tender di 7,5 metri, il rescue boat e le moto d’acqua. Il ponte inferiore è dedicato a lavanderia, sentina, storage, stanza per il trattamento dei rifiuti e spazi tecnici.

La costruzione è stata attentamente seguita dall’ingegnere Albert McIlroy, rappresentante dell’armatore:

“Posso davvero percepire come il cantiere sia sostenuto dall’illimitata esperienza dei manager e dell’ufficio tecnico e come i ragazzi siano stati capaci di alzare il livello della qualità e dell’ingegnerizzazione barca dopo barca”, dichiara McIlroy, che ha al suo attivo la realizzazione di numerosi yacht in Nord Europa. “Il GM Edoardo Ratto si è tra le altre cose impegnato profondamente nel portare a bordo le ultime novità tecnologiche e a questo proposito mi sta davvero aiutando… La gestione delle scadenze e i processi operativi sono fondamentali per il team in ogni momento e non c’è spazio per l’improvvisazione, nonostante la grande flessibilità che sono in grado di dimostrare quando necessario. Come dico ai miei colleghi, trovarsi da Tankoa è come essere in Nord Europa, ma continuando a mangiare il cibo migliore del mondo!”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *