The Good Burger: l’hamburger gourmet arriva a Roma

La società Restalia ha recentemente inaugurato a Roma l’autentico hamburger gourmet firmato The Good Burger. Il debutto è avvenuto il 26 gennaio, in via delle Quattro Fontane 174 in un ambiente alla moda sulle tracce dello street style newyorkese.

Lanciato in Spagna nel 2013 il format franchising è attualmente al terzo posto nel proprio Paese grazie all’apertura di ben 124 locali. All’appuntamento di inaugurazione per la stampa abbiamo avuto il piacere di scambiare informazioni e curiosità direttamente con il top management. È proprio il simpaticissimo Country Manager Andrea Cutispoto: “L’arrivo di The Good Burger è parte integrante di una strategia più ampia di respiro internazionale, che ha l’obiettivo di rivoluzionare il settore e il concetto di hamburger, inserendosi in una nicchia di mercato molto specifica e offrendo ai clienti hamburger esclusivi a un prezzo accessibile. Inoltre il design e l’ambiente sono ulteriori plus che caratterizzano il marchio e che rendono TGB unico in tutte le accezioni”.

L’offerta per i clienti è davvero ampia ed irresistibile, si spazia dal jumbo burger al double burger, alle patate con salsa paprika alle verdure a Km zero. Anche la ricetta del pane (pan de cristal) è studiata appositamente. L’ampia gamma di salse a disposizione (formaggio, senape, al miele ) rendono tutto più colorato e gustoso. Da non sottovalutare assolutamente l’importanza della cucina a vista (è stata ideata appositamente una parete intera a vetri) e lo studio sull’apporto calorico dato da ogni menù. Il pezzo forte della location? Sicuramente la consolle videogiochi posta nella sala più “giovane” del locale, studiata per lasciare ai ragazzi il loro spazio nascosto al mondo.

Al centro della sala anche delle moderne cyclette. Semplice arredo o un invito a smaltire i sensi di colpa? Non importa, donano al locale quel tocco particolare in più che lo contraddistingue. Il target a cui mira TGB è il più vasto e la posizione nel cuore di Roma sicuramente aiuta: famiglie, ragazzi all’uscita da scuola, turisti e foodies addicted non potranno che non fermarsi a provare almeno una volta l’autenticità della carne 100% bovina (di importazione europea) cucinata al momento. Proprio a conferma dell’imprinting mai noioso che si vuole dare alla catena, sono state pensate appositamente delle serate con dj set o eventi di vario tipo, ospitati dai Tgb.

Restalia fondata dall’imprenditore sivigliano José María Fernández Capitán, ha chiuso il 2017, secondo i preconsuntivi, con un incremento delle vendite del 13%. La previsione per quest’anno è di 130 opening – sommando i vari marchi e i diversi Paesi – per portare nelle casse 32,5 milioni di euro creando 1.560 posti di lavoro. Il marchio è presente in 8 Paesi (Italia, Portogallo, Stati Uniti, Messico, Guatemala, Costa Rica, Cile e Colombia) con 100 Montaditos, franchaising dedicato ai tradizionali panini spagnoli con jamón, tortillas, queso e calamari fritti. Del gruppo anche la Cervecería La Sureña.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *